Pagina:Frammenti (Saffo - Bustelli).djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
56

Odi Francesco Antonio Cappone, Francesco Venini, Francesco Saverio De Rogati, Alessandro Verri, Giuseppe Maria Pagnini, Saverio Broglio D’Ajano, Giovanni Caselli (ma più veramente Francesco Benedetti da Cortona), Giuseppe Milani e Bonaventura Viani. Di costoro fu chi trasportasse ancora alcuni, chi molti, frammenti. Vincenzo Monti tradusse parte del Framm. XVII e il Framm. XL, Antonio Mezzanotte la Canzonetta sulla Rosa, Giulio Perticari elegantemente, ma troppo liberamente, il Framm. XLI: altri altre minuzie. Di tutte le versioni, la meno manchevole di frammenti quella del D’Ajano: ma sole poetiche, al mio sentire, e da non isvergognar l’originale, quantunque non troppo fedeli, quelle del Foscolo, del Costa e del Marchetti. Mi terrei dunque pusillanime, o certo m’infingerei, se volessi spegnere o celare la speranza (commune e naturale nei volgarizzatori) di superar chi mi precedette.

Io, come studiante ancora di greco, lavorai sul testo e la versione letterale in prosa latina del Neue: ne’ luoghi dubbii o di bujo significato o trascendenti la mia troppo scarsa grecità, mi soccorsero graziosamente d’interpretazione l’illustre amico mio Prof. Giosuè