Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/503

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Gerusalemme desolata. SALMI 79, 80. La vigna del Signore.
69 Ed edificò il suo santuario, a guisa di palazzi eccelsi; come la terra ch’egli ha fondata in perpetuo.

70 Ed elesse Davide, suo servitore, e lo prese dalle mandre delle pecore1.

71 Di dietro alle bestie allattanti Egli lo condusse a pascer Giacobbe, suo popolo; ed Israele sua eredità.

72 Ed egli li pasturò, secondo l’integrità del suo cuore; e li guidò, secondo il gran senno delle sue mani.

SALMO 79.

Desolazione di Gerusalemme; preghiera per ottener soccorso da Dio.

Salmo di Asaf.

1 O DIO, le nazioni sono entrate nella tua eredità, hanno contaminato il Tempio della tua santità, hanno ridotta Gerusalemme in monti di ruine2.

2 Hanno dati i corpi morti de’ tuoi servitori Agli uccelli del cielo per cibo; e la carne de’ tuoi santi alle fiere della terra.

3 Hanno sparso il sangue loro come acqua Intorno a Gerusalemme; e non vi è stato alcuno che li seppellisse3.

4 Noi siamo stati in vituperio a’ nostri vicini; in ischerno, e in derisione a quelli che stanno d’intorno a noi.

5 Infino a quando, Signore, sarai adirato? La tua gelosia arderà ella come un fuoco in perpetuo?

6 Spandi l’ira tua sopra le genti che non ti conoscono, e sopra i regni che non invocano il tuo Nome4.

7 Perciocchè essi hanno divorato Giacobbe, ed hanno desolata la sua stanza.

8 Non ridurti a memoria contro a noi l’iniquità de’ passati; affrettati, venganci incontro le tue compassioni; perciocchè noi siam grandemente miseri.

9 Soccorrici, o Dio della nostra salute, per amor della gloria del tuo Nome, e liberaci; e fa il purgamento de’ nostri peccati, per amor del tuo Nome

10 Perchè direbbero le genti: Ove è l’Iddio loro? Fa che sia conosciuta fra le genti, nel nostro cospetto, la vendetta del sangue sparso de’ tuoi servitori.

11 Vengano davanti a te i gemiti de’ prigioni; secondo la grandezza del tuo braccio, scampa quelli che son condannati a morte.

12 E rendi a’ nostri vicini in seno, a sette doppi, il vituperio che ti hanno fatto, o Signore.

13 E noi, tuo popolo, e greggia del tuo pasco5, ti celebreremo in perpetuo; e racconteremo la tua lode per ogni età.

SALMO 80.

Preghiera a Dio. affinchè liberi la sua vigna dai guastatori.

Salmo di Asaf, dato al Capo de’ Musici, sopra Sosannim-edut.

1 O PASTORE d’Israele, che guidi Giuseppe come una greggia, porgi gli orecchi; tu che siedi sopra i Cherubini, apparisci in gloria.

2 Eccita la tua potenza davanti ad Efraim, ed a Beniamino, ed a Manasse; e vieni a nostra salute.

3 O Dio, ristoraci; e fa risplendere il tuo volto, e noi saremo salvati.

4 O Signore Iddio degli eserciti, infino a quando fumerai tu contro all’orazione del tuo popolo?

5 Tu li hai cibati di pan di pianto, e li hai abbeverati di lagrime a larga misura.

6 Tu ci hai posti in contesa co’ nostri vicini; e i nostri nemici si fanno beffe di noi.

7 O Dio degli eserciti, ristoraci; e fa risplendere il tuo volto, e noi saremo salvati.

8 Tu avevi trasportata di Egitto una vigna6; tu avevi cacciate le nazioni, e l’avevi piantata.

9 Tu avevi sgomberato davanti a lei il suo luogo7; ed avevi fatto ch’ella aveva messe radici, ed aveva empiuta la terra.

10 I monti erano coperti della sua ombra, e i suoi tralci erano come cedri altissimi.

11 Aveva gettati i suoi rami infino al mare, e i suoi rampolli infino al fiume.

12 Perchè hai tu rotte le sue chiusure, sì che tutti i passanti l’han vendemmiata8?

13 I cinghiali l’hanno guastata, e le fiere della campagna l’hanno pascolata.

14 O Dio degli eserciti, rivolgiti, ti prego; riguarda dal cielo, e vedi, e visita questa vigna.

15 E le piante che la tua destra aveva piantate, e le propaggini che tu ti avevi fortificate.

16 Quella è arsa col fuoco, ella è ricisa fino dal piè; quelle periscono per lo sgridar della tua faccia.

17 Sia la tua mano sopra l’uomo della tua destra, sopra il figliuol dell’uomo che tu ti avevi fortificato.

18 E noi non ci trarremo indietro da te; mantienci in vita, e noi invocheremo il tuo Nome.

19 O Signore Iddio degli eserciti, ristoraci; fa risplendere il tuo volto, e noi saremo salvati.


  1. 1 Sam. 16. 11, 12.
  2. 2 Re 25.9, ecc.
  3. Ger. 14. 16; 16. 4.
  4. 2 Tess. 1. 8. Apoc. 16. 1.
  5. Sal. 100. 3.
  6. Is. 5. 1, ecc.
  7. Gios. 24. 12.
  8. Is. 5. 5.

495