Pagina:Lorenzo Mascheroni - Poesie edite ed inedite, Pavia, 1823.djvu/67

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

NOTE.


AD INTELLIGENZA DE’ NOMI ARCADICI

Lesbia Cidonia — La signora Contessa Paolina Secco Suardo Grismondi di Bergamo.

Dionoro Delfico — Il signor Abate Bettinelli.

Ticofilo Cimelio — Il signor Abate Bertola.

Dafni Orobiano — Il signor Abate Mascheroni.


NOTA ALLA LETTERA DEDICATORIA.


I due letterati che si accennano alle pag. 25 e 56 e che dedicarono libri poetici a Lesbia, sono S. E. il sig. cavaliere Pindemonte e il sig. cavalier Vannetti.


NOTE AI VERSI.


V. 2 Nel tempo che Lesbia pensava di liberare la sua promessa di portarsi a Pavia, ebbe una graziosa chiamata poetica a Roma da S. E. Don Baldassare Odescalchi Duca di Ceri, al quale rispose con eleganti terzine. L’Autore temendo non Roma facesse a Lesbia dimenticar Pavia, le viene con quest’Invito ricordando l’antica