Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/67

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

67

« Ho l’onore di spedire all’Imperatore, collo stato di queste perdite, le proposizioni fatte dai generali di divisione e approvate da me. La prego di avervi riguardo e di trattare il 1.° corpo coll’usata sua benevolenza.

« Io le raccomando particolarmente il colonnello Anselm, mio capo di stato maggiore, proposto per generale di brigata; il comandante Foy il cui cavallo venne ferito, e che è proposto per luogotenente colonnello; il comandante Melin proposto per uffiziale della legion d’onore; il capitano de Rambaud, per cui chiesi già l’avanzamento e il signor Franchetti sotto uffiziale al 1.° cacciatori di Africa, mio porta-bandiera che fu ferito al mio lato.

« Sono con rispetto

« Il maresciallo, Baraguay d’Hilliers. »


N. LXXIX.
Monit. N. 141

Torino, 10 giugno ore 11,25 ant. L’Imperatore e il Re si sono recati jeri al Duomo di Milano ad assistere al Te Deum; percorsero la via a cavallo seguiti da numerosissimo stato maggiore.

La Guardia Imperiale faceva ala al loro passaggio; entusiasmo indescrivibile.

La Duchessa di Parma è partita jeri lasciando il Municipio al governo dello Stato e sciogliendo le truppe dal giuramento, il Munici-