Pagina:Zibaldone di pensieri V.djvu/277

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
270 pensieri (3245-3246-3247)

tutti sanno. Vedi il Fabricius in Platone. Fra’ moderni Cartesio, Pascal, quasi pazzo per la forza della fantasia sulla fine della sua vita; Rousseau, Mad. di Staël ec. (23 agosto, udita la morte del Papa Pio VII che fu a’ 20 di questo, 1823).  (3246)


*   A quei pochi monosillabi latini da me altrove raccolti, aggiungi pax, voce ch’esprime una cosa che dovette esser delle prime o delle piú antiche nominate; onde pacare, pacisci, pactum ec. Il greco corrispondente è trisillabo: εἰρήνη1 (23 agosto 1823).


*    Alla p. 3235. Placeo es - placo as. Placeo ha pur Placito as. Notisi che questo placo viene da un verbo della seconda maniera, non della terza. Convivo is - convivo as e convivor-aris. Convitare e combidar (franc. convier), quasi convictare è un regolar continuativo di convivo is - convictus. Quando però non fosse o una corruzione o piuttosto un fratello (comune, come vedete, a tutte le tre lingue figlie), d’invito as, il qual verbo donde viene? forse da vita? o forse è un continuativo dell’anomalo continuativo inviso is - invisus, quasi invisare, mutata la s in t, come non di rado si scambiano queste lettere ne’ participii (fixus - fictus etc.), o è una diversa inflessione d’inviso is medesimo, e piú regolare? Del resto, se non convivo is, certo il suo semplice vivo is ha forse il regolare continuativo victo as, e senza dubbio il frequentativo victito. Vedi poi il glossario se ha nulla in proposito per le suddette cose (23 agosto 1823). Vedi p. 3289.  (3247)


*   È cosa nota che le favelle degli uomini variano secondo i climi. Cosa osservata dev’essere altresí che le differenze de’ caratteri delle favelle corrispondono alle differenze de’ caratteri delle pronunzie, ossia del suono di ciascuna favella generalmente considerato:

  1. Similmente dicasi di nex, onde neco, eneco ec.