Pagina:Zibaldone di pensieri V.djvu/341

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
334 pensieri (3349-3350)

Germania, le repubblichette de’ Fratelli Moravi ec. Nel mezzogiorno d’Europa non esiste piú neppure un’ombra di repubblica in alcun luogo, fuori di San-Marino. In Germania ve n’ha non poche, ed alcuni piccoli principati di colà si governano oggi, o per volontà del principe (come Saxe-Gotha) o per costituzione, quasi a maniera di repubblica e stato franco.

Si applichino queste osservazioni a quelle da me fatte p. 2752-5, 2926, fine -28, e viceversa quelle a queste (3 settembre 1823). Vedi p. 3676.


*    Se l’idea del giusto e dell’ingiusto, del buono e del cattivo morale non esiste o non nasce per se nell’intelletto degli uomini, niuna legge di niun legislatore può far che un’azione o un’ommissione sia giusta né ingiusta, buona né cattiva. Perocché non vi può esser niuna ragione per la quale sia giusto né ingiusto, buono né cattivo, l’ubbidire a qualsivoglia legge; e niun principio  (3350) vi può avere sul quale si fondi il diritto che alcuno abbia di comandare a chi che sia, se l’idea del giusto, del dovere e del diritto, non è innata o ispirata (come vuole Voltaire, cioè naturalmente e per innata disposizione nascente nelle menti degli uomini, com’ei son giunti all’età di ragione) negl’intelletti umani (4 settembre 1823).


*    Verbi in uo. Heluor o helluor aris da helluo o heluo onis. Mutuo as e mutuor aris da mutuus. Cernuo as da cernuus (4 settembre 1823).


*    Insidiae, desidia sono evidentemente composti da in o de e dal nome sedia, mutata l’e in i, come al solito, e come appunto in insideo, desideo da sedeo (vedi la p. 2890). Ma la voce semplice sedia che pur dovette esistere nel latino, poich’esisterono i suoi composti, è perduta nel latino scritto, conservasi nell’italiano. Vedi il glossario ec. (4 settembre 1823).