Pensieri (Leopardi)/XXVIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
III

../XXVII ../XXIX IncludiIntestazione 22 gennaio 2021 75% Da definire

XXVII XXIX
[p. 21 modifica]

XXVIII.

Il genere umano e, dal solo individuo in fuori, qualunque minima porzione di esso, si divide in due parti: gli uni usano prepotenza, e gli altri la soffrono. Né legge né forza alcuna, né progresso di filosofia né di civiltá potendo impedire che uomo nato o da nascere non sia o degli uni o degli altri, resta che chi può eleggere, elegga. Vero è che non tutti possono, né sempre.