Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/1456

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 1456

../1455 ../1457 IncludiIntestazione 6 dicembre 2013 100% Saggi

1455 1457

[p. 170 modifica] particolari a questa o quella operazione, sí dell’esercizio generale che abilita l’organo ad eseguir senza il menomo stento una operazione del tutto nuova ec., delle quali, rispetto, per esempio, alle mani, ce ne capita tuttogiorno. Cosí che osservando gli organi esteriori de’ fanciulli, [p. 171 modifica]appena si crederebbe ch’essi fossero gli stessi che i nostri, e che avessero in potenza le stesse facoltà ec. Meno bisognosi di assuefazione sono gli organi degli animali, secondo quello che ho detto p.1452-53. Che cosa è l’uomo? Un animale piú assuefabile degli altri (5 agosto 1821).


*    Frissonner ec., φρύττω o φρύσσω ec (5 agosto 1821).


*    Osserviamo nuovamente la forza dell’opinione sul bello. Ho detto altrove che l’eleganza consiste in qualcosa d’irregolare. Quindi è che mentre cento eleganze si gustano e piacciono negli scrittori accreditati, infinite altre che meriterebbero lo stesso nome, e sono della stessa natura, non paiono eleganze e non piacciono, perché la loro irregolarità si trova in autori non abbastanza accreditati, ancorché sieno di vero merito, per esempio se sono moderni, onde non possono avere