Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/1684

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 1684

../1683 ../1685 IncludiIntestazione 27 novembre 2014 100% Saggi

1683 1685

[p. 308 modifica] accade proporzionatamente alle altre lingue e, sopra tutte le moderne, all’italiana, perch’ella sovrasta a tutte nella moltiplicità degli stili e capacità di traduzioni. Le altre lingue contengono in certo modo lo stile francese, come un genere, il qual genere nella lingua francese è tutto. Vero è che in questo tal genere ella primeggia di gran lunga su tutte le antiche e moderne. Sviluppate e dichiarate questo pensiero ed osservate che infatti le bellezze le piú minute della lingua francese si ponno facilmente rendere; e com’ella abbia corrotto facilmente quasi tutte le lingue d’Europa, ed insinuatavisi; laddove ella, quale ora è ridotta, non sarebbe stata certo corrompibile da niun’altra, nemmeno in qualsivoglia circostanza si possa immaginare (12 settembre 1821).


*   Piace naturalmente ed universalmente (anche a’ vecchi) la vivacità della fisonomia, moti, espressioni, [p. 309 modifica]stile, costumi, maniere ec. ec. Che vuol dir ciò? Viene in parte dallo straordinario, ma nella parte principale questo piacere è indipendente dal bello; egli viene in ultima analisi da una inclinazione innata della natura