Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2044

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2044

../2043 ../2045 IncludiIntestazione 27 novembre 2014 100% Saggi

2043 2045

[p. 23 modifica] vivente è piú naturale. Tutti, per esempio, amano l’imitazione dell’uomo e delle cose umane nelle arti, nella poesia ec. piú che quella di qualunque altro oggetto. Ma questa preferenza è piú notabile nel fanciullo, il quale tra’ suoi pupazzi si compiace soprattutto di quelli che rappresentano uomini, e nelle favole o novelle che legge di [p. 24 modifica]quelle che trattano d’uomini ec. ec. ec. Quando anche abbia, per esempio, delle figure d’animali assai piú ben fatte, che quelle d’uomini ec. ec.

A questa inclinazione, e quindi all’amor proprio da cui essa deriva e non ad altro, si deve riferire la propensione di preferenza che l’uomo ha per li coetanei, per gli uguali ec. Anch’essa tanto maggiore, quanto l’uomo è piú naturale. Il fanciullo tra’ pupazzi o favole d’uomini soprattutto si diletta di quelli che rappresentano e di quelle che trattano cose fanciullesche.