Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2122

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2122

../2121 ../2123 IncludiIntestazione 27 novembre 2014 100% Saggi

2121 2123

[p. 63 modifica] voci, forme, linguaggi non romani (18 novembre 1821). Vedi qui sotto immediatamente.


*    L’Italia non ha capitale. Quindi il centro della lingua italiana si considera Firenze, come già si considerò la Sicilia. In tutte le monarchie la buona e vera lingua nazionale risiede nella capitale (Parigi, Madrid o Castiglia, Londra ec.) piú o meno notabilmente secondo la grandezza, l’influenza, la società di essa capitale e lo spirito e gli ordini politici e sociali della nazione.

Quando il centro della lingua non è la capitale, il che non può essere se non quando capitale non v’è, esso non può né pretendere né esercitare di fatto una piú che tanta influenza (quando anche le capitali n’esercitano poca, se poca influenza hanno politica e sociale). Cosí accadde in Grecia. Atene non esercitò né pretese piú che tanto impero sulla lingua. In Germania nessun paese l’esercita o lo pretende.