Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2204

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2204

../2203 ../2205 IncludiIntestazione 4 settembre 2015 100% Saggi

2203 2205

[p. 105 modifica] il cui solo participio noto questus non è che una sincope dell’ignoto quesitus, il quae non fu se non corruzione del parimente inusitato queritus (1 dicembre 1821).


*    È degno di esser letto l’ultimo capo del Κυνηγετικὸς di Senofonte, dove inveisce contro i sofisti, dimostra l’utilità e necessità delle assuefazioni ed esercizi corporei vigorosi, dice particolarmente che bisogna seguir prima di tutto la natura, (§.δ.) ec. Vedi ancora il capo precedente che contiene un bell’elogio della caccia, occupazione naturalissima e primitiva, degna veramente dell’uomo, e conducente alla felicità naturale (1 dicembre 1821).


*    Come l’amor proprio, cosí l’odio verso altrui che n’é indivisibile conseguenza o fratello, si può bensí nascondere o travisare sotto infiniti aspetti, ma non perdere né scemare mai in verun individuo della razza animale, né esser maggiore o minore