Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2231

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2231

../2230 ../2232 IncludiIntestazione 4 settembre 2015 100% Saggi

2230 2232

[p. 118 modifica] benché [p. 119 modifica]materialmente esercitato da lui come dagli altri. Che vuol dir ciò? tutte le facoltà umane le piú materiali e apparentemente naturali abbisognano di assuefazione ec. (6 dicembre 1821).


*    Alla pagina 2181. Di quelli che scrivevano in dialetto ionico per pura eleganza e bellezza, dopo già prevaluto universalmente l’attico, con tutte le regole e pedanterie dell’atticismo, vedi Luciano πὼς δεῖ τὴν ἱστορίαν συγγραφεὶν (6 dicembre 1821).


*    Di quante parole o frasi forestiere antiche o moderne diciamo giornalmente fra noi stessi o interrogati del loro valore: questa non si può esprimere in nostra lingua, il significato non ve lo posso precisamente spiegare. Che cosa sono esse? idee o parti o qualità e modificazioni d’idee, che quelle lingue e quelle nazioni hanno e che la nostra non ha, benché ne sia capacissima, perché, imparando quelle lingue, le comprende benissimo e chiaramente (6 dicembre 1821).