Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2312

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2312

../2311 ../2313 IncludiIntestazione 4 settembre 2015 100% Saggi

2311 2313

[p. 162 modifica] e strane e mostruose se fossero un’apocope ec.? Non abbiamo dunque probabilmente trovato in realtà nell’antichissimo latino la semplicissima radice di silva, di ὕλη ec.?

Osservate che in questo caso si renderebbe verisimile che il primitivo e proprio senso di ὕλη silva ec., fra quelli ch’essi realmente hanno, fosse quello di materia.

Non so se possa fare al caso l’osservare che noi diciamo filo per nulla, il che potrebbe derivare non da filum, ma da hilum, mutato l’h in f, come viceversa gli spagnuoli, onde appunto per filum dicono hilo. E ricòrdati di quanto ho detto circa l’antica proprietà della f, cioè di essere aspirazione. Del resto vedi la Crusca, il glossario, i dizionari francese e spagnuolo ec. e il Forcellini in filum, se avesse nulla (30 dicembre 1821). [p. 163 modifica]


*    I greci conoscevano la letteratura latina appresso a poco come i francesi conoscono oggidí le letterature straniere (specialmente l’italiana), e com’essi le hanno conosciute da poi che la lingua letteratura e costumi loro sono stati