Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3163

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3163

../3162 ../3164 IncludiIntestazione 8 dicembre 2016 100% Saggi

3162 3164

[p. 219 modifica] e interiori dell’uomo e delle nazioni, c’interessa senz’alcun paragone piú che l’Eneide scritta in tempi tanto posteriori, e piú conformi ai nostri, ed aiutata pur grandemente, come ho detto, dall’interesse medesimo della Iliade; piú che la Gerusalemme, piú che altri tali poemi, i quali, massimamente rispetto all’Iliade, si possono dir nati l’altro ieri. Dico c’interessa estremamente di piú, intendendo dell’interesse totale e finale, e risultante da tutto il poema, e diffuso e serpeggiante per tutto il corpo del medesimo. Il quale interesse cosí inteso, manca quasi affatto ai poemi che dalla Iliade derivarono; perocché non bisogna confonder con esso il piacere che ci cagiona la lettura di tali poemi, derivante dallo stile, dalle immagini, dagli affetti, e da tali altre cose che non hanno essenzialmente a far coll’ultimo e principale scopo e scioglimento del poema; né anche i particolari (o episodici o non episodici) interessi qua e là sparsi, non finali né continui