Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3460

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3460

../3459 ../3461 IncludiIntestazione 29 novembre 2017 100% Saggi

3459 3461

[p. 400 modifica] e qual de’ due abbia maggior forza negli animi, e sia d’effetto piú teatrale e poetico, e piú morale ed utile. - Si potrà applicare tutto il passato discorso, colle debite modificazioni, a quei drammi ne’ quali l’infelicità de’ buoni o degli immeritevoli non vien da’ cattivi, né da altri vizi o colpe, ma dal fato o da circostanze, quali sono l’Edipo re di Sofocle, la Sofonisba d’Alfieri, e molte tragedie di varie età e lingua, e molti drammi sentimentali moderni, appresso varie nazioni. E similmente a quei drammi in cui l’infelicità viene da colpa, ma o involontaria o compassionevole ec. degli stessi infelici, come appunto si può dire che sia l’Edipo re, la Fedra, e molti drammi massimamente moderni, o tragedie ec. E dalle stesse predette osservazioni si potrà raccogliere se sia meglio che lo scioglimento di tali drammi sia felice o infelice, che la sorte de’ protagonisti si muti o si conservi la stessa, che di felice divenga infelice, o che per lo contrario ec. (16-18 settembre 1823).


*    Relatar spagnuolo, cioè riferire, raccontare, da relatus di refero. Relater francese antico, vale il medesimo (18 settembre 1823.