Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/4024

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 4024

../4023 ../4025 IncludiIntestazione 8 dicembre 2016 100% Saggi

4023 4025

[p. 399 modifica] (28 gennaio 1824). Señal co’ derivati ec. è dal latino o dall’italiano?


*   Frequentativo o diminutivo positivato ec. Modulor da modus, se già questo e gli altri simili, come nidulor, di cui altrove, non sono di formazione in ul non diminutiva, come iaculus, speculum ec. da cui iaculor, speculor ec., ma modulor sarebbe a dirittura da modus, del che non so altro esempio, se modulor è non diminutivo, e cosí nidulor ec., e se sono da un modulus, nidulus ec. (vedi Forcellini) in tal caso sono diminutivi positivati, o frequentativi piuttosto (29 gennaio 1824).


*    I nostri viaggiatori hanno raccolto un dizionario delle loro parole (degli esquimesi popolo verso la [p. 400 modifica] Groenlandia, il meno stupido di tutti i selvaggi del nord), che son piú di cinquecento. Quanto ai numeri le loro cognizioni sono molto limitate. Notizia del secondo viaggio (1821-3) e ritorno del Capitano Parry, estratto dalla Gazzetta letteraria di Londra del 25 ottobre e dell’1 novembre 1823, nell’Antologia di Firenze, n. 36, p. 120 (29 gennaio 1824).


*    Dice per dicono, ovvero per un dice (on cioè un dit), l’uom dice, alcun dice, (come hanno buoni autori nello stesso senso), altri dice, la persona dice (Passavanti usa la persona in questo senso), la gente dice (buoni autori), si dice;1 nel qual caso ella sarebbe un’ellissi, come anche in greco φησὶ ec. per φασὶ, sarebbe ellissi di φησὶ τὶς ec., del che altrove. Cervantes nel D. Quijote, p. I, cap. 50, ed. d’Amberes o Anversa, 1697, p. 584, tom. I, lin. 4, avanti il fine, dove si legge dizen, la mia edizione di Madrid ha dice (30 gennaio 1824). Vedi p. 4026.


*   Al detto altrove di despertar aggiungi che gli spagnuoli hanno anche l’aggettivo despierto, cioè experrectus (31 gennaio 1824).


*    Gli uomini di natura, costume, o circostanza ed occasione, allegri, sono generalmente disposti a far servizio o beneficio, e compatire,

Note

  1. Veggasi la p. 4026, capoverso 5.