Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/4050

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 4050

../4049 ../4051 IncludiIntestazione 8 dicembre 2016 100% Saggi

4049 4051

[p. 428 modifica] di Pindemonte negli Annali di Scienze e Lettere di Milano, 1810 (21 marzo, domenica, 1824).


*    Diminutivi positivati. Taurus-taureau. Fante-fantaccino (forse anche disprezzativo in origine), onde fantassin, cioè fante. Vedi il pensiero precedente (21 marzo 1824).


*    Dell’antiche opinioni circa i semidei e gli eroi, delle quali altrove, vedi ancora il Dialogo di Diogene ed Ercole ne’ Dialoghi de’ morti di Luciano (21 marzo 1824).


*    Οὐκ ἒστι μαθεῖν τοῦτο ῥᾴδιον, συνθέτους δύ᾽ ὄντας ἦρακλέας, ἐκτὸς εἰ μὴ ὥσπερ ἱπποκενταυρός τις ἦτε. Luciano, in [p. 429 modifica]Dial. mort. Dial. Diog. et Herculis. Di questo italianismo del greco dico altrove (21 marzo 1824). Vedi pag. 4054. Vedilo ancora in Reviviscent.; Opera, 1687, t. I, p. 393.


*    Θανέω o θάνω-θνήσκω. Qui l’alterazione non solo è nella desinenza, ma eziandio nella omissione dell’α, onde θνήσκω per θανήσκω dal fut. θανήσω, donde si fanno questi verbi in σκω, secondo il Weller (21 marzo 1824).


*    Delle cause della universalità della lingua francese, vedi Voltaire, Delle Lingue, nelle sue opere scelte, Londra (Venezia), a spese del Milocco, tomi tre, in italiano, 1760, tom. III, p. 136-9 (21 marzo 1824).


*    Come anticamente i francesi pronunziassero conforme scrivevano e in parte scrivono, vedi il citato luogo del Voltaire, p. 139-140 (21 marzo 1824).


*    Povertà di parole nella lingua francese appetto all’italiana. Vedi il citato tomo di Voltaire, p. 207, nella nota numero 3 (21 Marzo 1824).


*    Della superiorità della lingua latina sulla greca per certe parti e qualità, del che ho detto in proposito dei continuativi di cui i greci mancano, cioè non ne hanno un genere determinato, si può dire lo stesso