Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/667

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 667

../666 ../668 IncludiIntestazione 20 novembre 2012 100% Da definire

666 668


[p. 122 modifica] femmes, dans ses Oeuvres complètes citées ci-dessus, (p. 633) p. 166 (16 febbraio 1821).


*    Quello che ho detto in altro pensiero intorno all’idea che i fanciulli si formano dei nomi, si deve estendere assai, perché ordinariamente e generalmente il fanciullo dal primo individuo che vede si forma l’idea di tutta la specie o genere, in ogni sorta di cose; dal primo soldato, l’idea di tutti i soldati; dal primo tempio, l’idea di tutti i tempii ec. E se la forma vivamente e durevolmente, se però altri individui della stessa specie non vengono frequentemente o nella stessa fanciullezza, o poi, a scancellare l’idea concepita sul primo individuo. Senza ciò, e massimamente se le idee di altri individui non sottentrano a quella del primo durante la fanciullezza, l’idea del primo si conserva per lunghissimo tempo anche nelle altre età, e serve nella nostra mente di tipo a tutti gli altri individui della stessa specie di cui ci dobbiamo formare un’idea per relazione o cosa tale e che non ci cadono sotto i sensi. Per esempio, avendo io di due anni veduto un colonnello, l’idea