Poesie (Eminescu)/XXXII. Lascia il tuo vecchio mondo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXXII. Lascia il tuo vecchio mondo

../XXXI. Fremito di selva ../XXXIII. Uccellini assonnati IncludiIntestazione 27 giugno 2018 100% Da definire

Mihai Eminescu - Poesie (1927)
Traduzione di Ramiro Ortiz (1927)
XXXII. Lascia il tuo vecchio mondo
XXXI. Fremito di selva XXXIII. Uccellini assonnati
[p. 52 modifica]

XXXII.

LASCIA IL TUO VECCHIO MONDO....


Lascia il tuo vecchio mondo di fantasmi,
e a me tutta concediti,
anche se mi dessi la vita,
nessuno al mondo lo saprebbe.

[p. 53 modifica]


5Vieni con me, aggirati
per i sentieri tortuosi,
dove, la notte, si desta
la voce delle antiche foreste.

Tra le cime degli abeti scintillan le stelle,
10dando un fascino strano al sentiero,
e, all’infuori solo di esse,
nessuno al mondo ci ascolta.

La tua chioma ti si dislega,
e sei bella anche così;
15non respingermi: se ti abbraccio
c’è forse qualcun che ci veda?