Poesie varie (Pascoli)/1872-1880/Patuit dea

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../La famiglia del pescatore

../Elegie IncludiIntestazione 6 novembre 2012 100% Poesie

1872-1880 - La famiglia del pescatore 1872-1880 - Elegie
[p. 30 modifica]
PATUIT DEA



Nell’aulente pineta le cicale
frinivano. Correa per il terreno
un non so qual baleno
4d’orme guizzanti al suon del maestrale.

Ma quando ella v’apparve, ecco il rumore
e il tornear ristette:
molleggiò sulle vette
8sospeso degli arguti pini il vento.
Nè ronzar api alle purpuree more,
nè zillar cavallette,
nè, simili a saette,
12schizzar ramarri nel silenzio intento;
s’udì sol l’affannato empito lento
delle ondate alla spiaggia cianciuglianti,
e su da’ palpitanti
16vepri un lieve pel cielo frullar d’ale.

Tra il verde apparve più che cosa umana
a riguardarsi bella;

[p. 31 modifica]

che poi che mosse isnella
20sfavillando da’ neri occhi desìo,
i pini dondolaronosi piana-
mente gemendo, e in quella
nelle tremule ombrella
24tutto fu zirlo, frascheggio, ronzìo.
Riscossi i venti del fugace oblìo
respiraron con fremito sonoro,
ed alta il mar su loro
28sollevò la sua voce trionfale.