Quel, che di Libia dal confin potèo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Innocenzo Frugoni

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Quel, che di Libia dal confin potèo Intestazione 7 aprile 2022 100% Da definire



[p. 190 modifica]

X1


Quel, che di Libia dal confin potèo

[p. 191 modifica]

     Condur oltre l’Ibero armi e paura;
     E Spagna e Gallia vinse, e poi Natura,
     Quando sull’Alpi il gran tragitto feo:
5Quei, che il Tesino e Trebbia e Canne empièo
     Di Latin sangue, e sulle infrante mura
     Salir dovea, seguendo sua ventura,
     Alla terribil cena in sul Tarpèo:
Quegli fu vinto; e nol vincesti, o Roma,
     10Col braccio, onde traesti a i sette colli
     I re superbi dalla terra doma;
Ma il dolce aer Campano, e gli ebbri e folli
     Dì, che lo vider della grave soma
     Scarco, il domaro, e i piacer vili e molli.



Note

  1. Annibale in Capua.