Quel primo sguardo, ch'io rivolsi a lei

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Domenico Clementi

Q Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Quel primo sguardo, ch'io rivolsi a lei Intestazione 7 settembre 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Francesco Domenico Clementi


[p. 115 modifica]

V


Quel primo sguardo, ch’io rivolsi a lei,
     Che tien sul mio voler libero impero,
     Innocente partì dagli occhi miei,
     Ma tal non ritornò poscia al pensiero:
5Che all’intelletto con sì dolci e bei
     Color dipinse il vago volto altero,
     Che tosto e cuore e libertà perdei,
     Cui più, infelice! il ritrovar non spero.
Del fiero inganno mio Ragion s’accorse,
     10Ma che? in aiuto del tradito cuore
     Colle sue forze ahi! troppo tardi accorse,
Ch’altri s’era di lui fatto Signore:
     Onde confusa i passi indietro torse,
     Ed io rimasi in servitù d’Amore.