Quella, che nel mio cor trionfa, e regna

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Ruggero Calbi

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Quella, che nel mio cor trionfa, e regna Intestazione 9 settembre 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Ruggero Calbi


[p. 84 modifica]

II


Quella, che nel mio cor trionfa, e regna
     Alma beltade, a rio malor già cede;
     E nel bel volto, ch’è d’Amor la sede,
     Tenta morte spiegar l’orrida insegna.
5Padre del Ciel, per lei che a noi disegna
     Quella, che ne prometti alta mercede,
     Per lei, che a noi fa del tuo Bello fede,
     S’arte non puote, la tua destra impegna.
Ch’ora, che conosciano esser mortale
     10Valore, gentilezza, e leggiadria,
     Che quà nel Mondo non conosce eguale,

[p. 85 modifica]

A te, Padre immortal, l’alma s’invìa:
     Ma lei ci serba, che a svegliar sì vale
     La nostra mente a tanto vol resùa.