Rime (Guittone d'Arezzo)/Amistade d'envidia è medicina

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Amistade d'envidia è medicina

../Castitate, tu luce e tu bellore ../Temperanza di corpo è sanitade IncludiIntestazione 10 aprile 2008 75% Poesie

Guittone d'Arezzo - Rime (XIII secolo)
Amistade d'envidia è medicina
Castitate, tu luce e tu bellore Temperanza di corpo è sanitade


[p. 243 modifica]

191

L’amicizia.


     Amistade d’envidia è medicina
e de leggero piaga onni sua sana,
ché preziosa è sua vertude fina
4e bono è ’l maggio di natura umana.
     Luce del mondo e spezial larga vina,
che ’n terra fai di bene onni fontana,
pane de vita e le dolzor cocina,
8devina grazia en lei giunge mondana.
     E so’ gaud’è l’autrui come ’l su’ bono,
e essa è d’uman ben tutto savore,
11in cui bono sa reo e dolze amaro.
     Vivendo senza lei mort’è ciascono,
e pover tutto ’l più ricco signore,
14e miser fort’e vil tutto ’l più caro.