Rime (Guittone d'Arezzo)/O tu, devino amor bon, caritate

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
O tu, devino amor bon, caritate

../Dolze vertù, mansuetudo, e degna ../Gloria vera e onor tutto orrato IncludiIntestazione 13 settembre 2008 75% poesie

Guittone d'Arezzo - Rime (XIII secolo)
O tu, devino amor bon, caritate
Dolze vertù, mansuetudo, e degna Gloria vera e onor tutto orrato


[p. 245 modifica]

195

La caritá.


     O tu, devino amor bon, caritate,
raina de raine e bon dei boni,
for cui giustizia parva ha bonitate,
4ni vertù val, ned è merto, u’ nol poni;
     giustizia umana, u’ tu hai podestate,
no ha mister, che tu sopr’essa doni;
chi ha te, ha di bon tutta ubertate,
8e quale no, aver nulla ragioni.
     Catun forte inferm’u morto giace,
e in te sana e ven salvo catono,
11angeli e om con dio galdendo in pace.
     Senza te, dico celo esser non bono,
e terra e paradiso in te si face;
14e dov’e’, bon per te fatt’è e ver dono.