Rime (Rinuccini)/Io veggio ben là dove Amor mi scorge

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Io veggio ben là dove Amor mi scorge

../Amore, spira i tuoi possenti rai ../Amor, tu m'hai condotto sì allo estremo IncludiIntestazione 22 agosto 2012 100% letteratura

Cino Rinuccini - Rime (XIV secolo)
Io veggio ben là dove Amor mi scorge
Amore, spira i tuoi possenti rai Amor, tu m'hai condotto sì allo estremo


[p. 9 modifica]

Io veggio ben là dove Amor mi scorge
     Lusingando mia sensi a poco a poco,
     E come la ragione è morta, il foco
     4Va sormontando: s’altri non mi porge
Miglior medela, li fero mal risorge
     Moltiplicando nell’usato loco:
     Il perchè chiamo morte e son già fioco,
     8Nè questa mia nemica se n’accorge.
Che del mio lamentar venuta è sorda,
     E ’l sensibile cor fatto ha di smalto
     11Ond’altro mai che pianti o sospir merco.
Nè val che la ragion par mi rimorda
     Tanto fu ’l colpo suo profondo ed alto,
     14Che cieco il danno mio centra me cerco.