Rime (Rinuccini)/Se mortal fosse stato il grave colpo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Se mortal fosse stato il grave colpo

../Deh, perchè m'ha' fatto, Amor, suggetto ../Questa è colei, Amor, che n'addolcisce IncludiIntestazione 22 agosto 2012 100% letteratura

Cino Rinuccini - Rime (XIV secolo)
Se mortal fosse stato il grave colpo
Deh, perchè m'ha' fatto, Amor, suggetto Questa è colei, Amor, che n'addolcisce


[p. 16 modifica]

Se mortal fosse stato il grave colpo
     Col qual da prima, Amor, tu mi feristi
     E dì sì rei e lagrimosi e tristi
     4Finiti avrei, per cui mi snervo e spolpo.
Nè del mio male altri che te incolpo,
     Ch’i leggiadr’occhi sì pietosi apristi;
     Poi fatti gli hai crudel: ciò consentisti
     8Per più mie pene, sicchè mai mi scolpo
Da’ gravi colpi tuoi; ch’a poco a poco
     Per continua usanza m’han sì avvezzo,
     11Ch’io sopporto ogni pondo e fommi forte,
Per più incender nello ardente foco;
     E nullo altro ho, se non il mio mal prezzo.
     14Aggine tu pietà, o dolce morte.