Rime (Stampa)/Rime d'amore/LXIV

Da Wikisource.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Rime d'amore

LXIV

../LXIII ../LXV IncludiIntestazione 13 novembre 2022 100% Poesie

Rime d'amore - LXIII Rime d'amore - LXV

[p. 37 modifica]

LXIV

Consigli alle donne disposte ad amare.

     Voi che novellamente, donne, entrate
in questo pien di téma e pien d’errore
largo e profondo pelago d’Amore,
ove giá tante navi son spezzate,
     siate accorte, e tant’oltra non passate,
che non possiate infine uscirne fore,
né fidate in bonacce o ’n second’ôre;
ché come a me vi fian tosto cangiate.
     Sia dal mio essempio il vostro legno scorto,
cui ria fortuna allor diede di piglio,
che piú sperai esser vicina al porto.
     Sovra tutto vi do questo consiglio:
prendete amanti nobili; e conforto
questo vi fia in ogni aspro periglio.