Rime (Stampa)/Rime d'amore/VII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Rime d'amore

VII

../VI ../VIII IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - VI Rime d'amore - VIII

[p. 8 modifica]

VII

Egli, bello e crudele; ella, fedele e dolente.

     Chi vuol conoscer, donne, il mio signore,
miri un signor di vago e dolce aspetto,
giovane d’anni e vecchio d’intelletto,
imagin de la gloria e del valore:
     di pelo biondo, e di vivo colore,
di persona alta e spazioso petto,
e finalmente in ogni opra perfetto,
fuor ch’un poco (oimè lassa!) empio in amore.
     E chi vuol poi conoscer me, rimiri
una donna in effetti ed in sembiante
imagin de la morte e de’ martiri,
     un albergo di fé salda e costante,
una, che, perché pianga, arda e sospiri,
non fa pietoso il suo crudel amante.