Rime (Vittorelli)/Sonetti/Sonetto 16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Filosofia

Recitando egregiamente nella Tragedia de' Pelopidi la N. D. Manetta Foscarini Corner. ../Sonetto 15 ../Sonetto 17 IncludiIntestazione 27 dicembre 2010 100% poesie

Recitando egregiamente nella Tragedia de' Pelopidi la N. D. Manetta Foscarini Corner.
Sonetti - Sonetto 15 Sonetti - Sonetto 17
[p. 32 modifica]

Recitando egregiamente nella Tragedia de’ Pelopidi la N. D. Marietta Foscarini Corner.


Soleva un tempo la maestra Atene
     Nel dolente teatro Sofocleo
     Ora imitar l’affanno d’Aristeo,
     Or di Tieste rinnovar le cene.

Eppur del Tebro a le famose arene
     Varcar la Greca usanza non poteo,
     Poichè a i severi figli del Tarpeo
     Era delitto il passeggiar le scene1.

Ma se Roma udia te, quando a i contrasti
     De’ Pelopidi fieri e a l’odio invitto
     I materni singulti oppor tentasti;

O delitto non era, o un tal delitto
     Oggi vedriasi ne’ Romani fasti
     Tra le Cornelie glorie inserto e scritto 2.

Note

  1. Vedi Cornelio Nepote, e altri autori
  2. È fama che la Veneta famiglia Corner sia quella de’ Cornelii di Roma.