Rime (Vittoria Colonna)/Sonetto LIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto LIV

../Sonetto LIII ../Sonetto LV IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Sonetto LIII Sonetto LV


SONETTO LIV


Vivo mio Sol, molto dell’ altro eccede
   I grandi effetti il tuo divin valore;
   Porge ei col moto qui luce e calore,
   Tu allumi noi dalla tua stabil sede.
Per l’ ombra della notte ei non si vede,
   Nè allor sente ogni clima il suo vigore,
   A te l’ ombra di morte accrebbe onore;
   Siccome gli alti spirti oggi fan fede.
Picciola nube a quello i raggi ardenti
   Asconde, ma d’ invidia, guerre e affanni
   Un folto nembo a’ tuoi raccese i lumi.
Quel dà luce alle stelle, agli elementi;
   Ma tu i Beati nei siderei scanni
   Con più vivo splendor rallegri e allumi.