Rime (Vittoria Colonna)/Sonetto XC

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto XC

../Sonetto LXXXIX ../Sonetto XCI IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Sonetto LXXXIX Sonetto XCI


SONETTO XC

Le tante opre divine, e ’l sacro impero
   In terra, e ’n Ciel del nostro eterno Sole
   Scrisser quei santi in semplici parole,
   Per non giunger con arte forza al vero.
Mossa da simil fede io scrivo; e spero,
   Che se le lodi vostre rare e sole,
   Qual posso, io canto, o come ’l ver le vuole,
   Non se ne sdegni il vostro animo altero.
Che quasi perla candida, ch’ in oro
   Sottil s’ appoggia sì, ch’ altra vaghezza
   Non può impedir la sua più chiara luce;
La vostra vera gloria in quell’ altezza,
   Che merta cosi ricco e bel tesoro,
   Dentro al mio basso stil sola riluce.