Rime (Vittoria Colonna)/Stanza XXI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Stanza XXI

../Stanza XX ../Stanza XXII IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Stanza XX Stanza XXII


STANZA XXI

Beato dunque, se beato lice
   Chiamar, mentre che vive, uomo mortale;
   E se vivendo si può dir felice,
   Parmi esser quel che vive in vita tale;
   Ma esser più desia, qual la Fenice,
   E cerca dì mortal farsi immortale:
   Anzi quella, che l’ uom eterno serba
   Dolce nel fine, e nel principio acerba.