Socrate un giorno fabbricar facea

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tommaso Crudeli

XVIII secolo S Letteratura Socrate un giorno fabbricar facea Intestazione 26 luglio 2014 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Del medesimo


Socrate un giorno fabbricar facea,
ed un censor dicea:
- Si può egli veder architettura
più scempiata di questa? -
5Uno dal naso lungo e larga testa
- Oh dio - dicea, - che povera figura
fa quella porta! ditemi: il prospetto
può egl’esser più gretto? -
Un terzo raffibbiava: - Il cornicione
10non ha col resto alcuna proporzione -.
Ognuno ci trovava qualche cosa
da criticar, ma tutti fur d’accordo
che la semplice casetta
fosse un poco troppo stretta:
15- Oh dio, che buco! Un ci si volge appena -.
- Piacesse al cielo che di veri amici -
Socrate allor rispose,
- tal quale ell’è, potesse un dì esser piena -.
Socrate avea ragione
20di creder troppo grande per costoro
quella piccola e stretta abitazione;
ognun si chiama amico, ma balordo
è chi sopra un tal nome si riposa:
il ben nome d’amico è a ognun comune,
25ma la vera amicizia è rara cosa.