Sollicitando un poco meo savere

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Iacopo Mostacci

XIII secolo S Sonetti duecento Sollicitando un poco meo savere Intestazione 11 agosto 2008 75% Sonetti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 

Sollicitando un poco meo savere
e con lui mi voglio dilettare,
un dubïo che mi misi ad avere,
a voi lo mando per determinare.4

Ogn’omo dice ch’amor ha potere
e li coraggi distringe ad amare,
ma eo no [li] lo voglio consentire,
però ch’amore no parse ni pare.8

Ben trova l’om una amorositate
la quale par che nasca di piacere,
e zo vol dire om che sia amore.11

Eo no li saccio altra qualitate;
ma zo che è, da voi [lo] voglio audire:
però ven faccio sentenz[i]atore.14