Supplemento alla Storia d'Italia/CIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CIV - Bonaparte assicura il Marchese del Gallo della falsità delle voci sparse relativamente al regno di Napoli

../CIII ../CV IncludiIntestazione 23 ottobre 2009 75% letteratura

CIV - Bonaparte assicura il Marchese del Gallo della falsità delle voci sparse relativamente al regno di Napoli
CIII CV



[p. 205 modifica]

Montebello, 3 messidoro anno 5 (21 Giugno 1797)


CIV - Al Marchese del Gallo.


Ho ricevuto, sig. Marchese, la vostra lettera; son dispiacentissimo del vostro incomodo, quantunque speri che non impedisca di vedervi a pranzo. Egli è vero che ho fatto imbarcare in Venezia, sopra bastimenti Veneti, alcune truppe per Corfù, e per Zante; ma non è vero che si faccia alcuna specie di riunione verso il mezzogiorno d’Italia. Non posso concepire d’onde mai vengano voci così assurde ed ingiuriose per la Repubblica.

Tra i due Gabinetti esiste la più grande unione, e sarebbe difficile concepire l’interesse che la Repubblica Francese potrebbe avere a turbar la pace esistente, e della quale, io credo, che l’uno e l’altro popolo si trovino molto contenti. Credete, vi prego, sig. Marchese, che io cercherò di conoscerne tutte le circostanze, e di fare tutto ciò che desiderate per provarvi l’attaccamento, che la Repubblica Francese ha per S. M. il Re delle Due Sicilie. Per parte mia anch’io desidero di far [p. 206 modifica]qualche cosa che possa esser grata a S. M. il Re delle Due Sicilie. Vi prego di credere ai sentimenti di stima, e all’alte considerazioni con cui sono ec.