Trattato di architettura civile e militare I/Trattato/Libro 5/Esempio 17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Trattato - Libro 5 - Esempio 17

../Esempio 16 ../Esempio 18 IncludiIntestazione 31 agosto 2016 75% Da definire

Trattato - Esempio 16 Trattato - Esempio 18
[p. 282 modifica]

ESEMPIO XVII.

Rocca pentagona, con torroni con ale (Tav. XIV, 1).

In altra forma non meno forte dell’altre, si può un circuito edificare, facendo la circonferenza pentagona, esagona o di altra angolare figura di rette linee composta, e negli angoli di questi lasciando un vacuo di [p. 283 modifica]piedi 15, dalle estremità del quale due muri si tirino paralleli, lunghi piedi 70, con offese da ogni banda spessissime, e questi muri passino il tramezzo del fosso fatto con regole ed offese e vie, come sopra è detto. Dipoi, passando tutto il fosso, abbiano nelle estremità loro un grosso torrone, il quale parte del fosso difenda e li muri equidistanti, ed il ciglio: e a quest’effetto nella estrema parte del semicircolo del ciglio sia una spianata, come via aperta, per la quale quelli dei torroni e dei muri paralleli propinqui al torrone possano il ciglio difendere: il quale ciglio quando sia guardato molto maggiore fortezza alla rocca rende, poichè allora non si ponno gl’inimici accostare, nè per via di cave, o in altri modi, per debellare il fosso: d’onde ne siegue grandissima fortezza alla terra. E puossi dire che il ciglio sia forte come le mura, e la via del fosso molto più sicura (1). Anche le porte si applichino con le sue condizioni, come appare per la figura.

  1. Cod. Sanese f.o 29 v.o