Ursule parusule

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
friulano

U Canti cantastoria Ursule parusule Intestazione 23 febbraio 2008 50% Canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Ursule parusule ce fastu su che vît?
O mangj pan e coculis e o spieti miò marît!
Tô marît al è lât in France a comprâ une bilance,
par pesâ le sò barbe cròt ch’al pesave sîs e vot.
Al ievave la matine e al scovave la cusine
al piave il fogarut e che braf che l'omenut!


Traduzione

Ursula bellezza che fai su quella vite?
Mangio pane e noci ed aspetto mio marito!
Tuo marito è andato in Francia a comprare una bilancia,
per pesare mio zio nudo che pesava sessantotto.
Si svegliava la mattina e scopava la cucina
accendeva il fuocherello ma che bravo quell'ometto