Volgiti, spirto affaticato, omai

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Boccaccio

XIV secolo Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Volgiti, spirto affaticato, omai Intestazione 5 luglio 2020 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Giovanni Boccacci


[p. 302 modifica]

     Volgiti, spirto affaticato, omai
Volgiti, e vedi dove sei trascorso
Del desìo folle seguitando il corso,
4E col piè nella fossa ti vedrai.
     Prima che caggi, svégliati: che fai?
Torna a colui, il quale il ver soccorso
A chi vuol presta e libera dal morso
8Della morte dolente alla qual vai.
     Ritorna a lui; e l’ultimo tuo tempo
Concedi al meno al suo piacer, piangendo
11L’opere mal commesse nel passato.
     Nè ti spaventi il non andar per tempo;
Ch’ei ti riceverà, vêr te facendo
14Quel che già fece all’ultimo locato.