Bestiario moralizzato di Gubbio/57. De l'usignolo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
57. De l'usignolo

../56. Del nibio ../58. De l'avoltoio IncludiIntestazione 18 maggio 2008 75% Poesie

56. Del nibio 58. De l'avoltoio

 
Vedi lo rusignolo picciolino:
de quanti ucielli cantano è el fiore,
e da la sera fieni a lo maitino
4no·llascia di sbernare a lo verdore.

O peccatore misero mischino,
debbi laudare lo tuo Creatore;
noiate de levare a matutino
8e, conmo debbi, Lui rendare l’ore,

a rengratiar lo Cristo k’è tua luce.
Non te voli levare de lo lecto
11a repensare la sua morte amara;

[e] per te fo levato nella Croce!
Signore, la mia alma te conmecto,
14k’a lo morire non me vale para.