Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Fu forse un tempo dolce cosa amore

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Fu forse un tempo dolce cosa amore

../Ripensando a quel, ch'oggi il cielo honora ../Spinse amor et dolor ove ir non debbe IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Ripensando a quel, ch'oggi il cielo honora Spinse amor et dolor ove ir non debbe

 
Fu forse un tempo dolce cosa amore,
non perch’i’sappia il quando: or è sí amara,
che nulla piú; ben sa ’l ver chi l’impara
com’ò fatt’io con mio grave dolore.

5Quella che fu del secol nostro honore,
or è del ciel che tutto orna et rischiara,
fe’ mia requie a’ suoi giorni et breve et rara:
or m’à d’ogni riposo tratto fore.

Ogni mio ben crudel Morte m’à tolto:
10né gran prosperità il mio stato adverso
pò consolar di quel bel spirto sciolto.

Piansi et cantai: non so piú mutar verso;
ma dí et notte il duol ne l’alma accolto
per la lingua et per li occhi sfogo et verso.