Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Mai non fui in parte ove sí chiar vedessi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Mai non fui in parte ove sí chiar vedessi

../Se lamentar augelli, o verdi fronde ../Quante fïate, al mio dolce ricetto IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Mai non fui in parte ove sí chiar vedessi
Se lamentar augelli, o verdi fronde Quante fïate, al mio dolce ricetto

 
Mai non fui in parte ove sí chiar vedessi
quel che veder vorrei poi ch’io nol vidi,
né dove in tanta libertà mi stessi,
né ’mpiessi il ciel de sí amorosi stridi;

5né già mai vidi valle aver sí spessi
luoghi da sospirar riposti et fidi;
né credo già ch’Amor in Cipro avessi,
o in altra riva, sí soavi nidi.

L’acque parlan d’amore, et l’òra e i rami
10et gli augelletti et i pesci e i fiori et l’erba,
tutti inseme pregando ch’i’ sempre ami.

Ma tu, ben nata, che dal ciel mi chiami,
per la memoria di tua morte acerba
preghi ch’i’ sprezzi ’l mondo e i suoi dolci hami.