Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Mai non vedranno le mie luci asciutte

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Mai non vedranno le mie luci asciutte

../É questo 'l nido in che la mia fenice ../Standomi un giorno solo a la fenestra IncludiIntestazione 22 giugno 2008 75% Poesie

É questo 'l nido in che la mia fenice Standomi un giorno solo a la fenestra


 
Mai non vedranno le mie luci asciutte
con le parti de l'animo tranquille
quelle note ov'Amor par che sfaville,
et Pietà di sua man l'abbia construtte.

5Spirto già invicto a le terrene lutte,
ch'or su dal ciel tanta dolcezza stille,
ch'a lo stil, onde Morte dipartille,
le disvïate rime ài ricondutte:

di mie tenere frondi altro lavoro
10cerdea mostrarte; et qual fero pianeta
ne 'nvidiò inseme, o mio nobil tesoro?

Chi 'nnanzi tempo mi t'asconde et vieta,
che col cor veggio, et co la lingua honoro,
e 'n te, dolce sospir, l'alma s'acqueta?