Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Orso, al vostro destrier si pò ben porre

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Orso, al vostro destrier si pò ben porre

../Ahi bella libertà, come tu m'ài ../Poi che voi et io piú volte abbiam provato IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Ahi bella libertà, come tu m'ài Poi che voi et io piú volte abbiam provato

 
Orso, al vostro destrier si pò ben porre
un fren, che di suo corso indietro il volga;
ma ’l cor chi legherà, che non si sciolga,
se brama honore, e ’l suo contrario abhorre?

5Non sospirate: a lui non si pò tôrre
suo pregio, perch’a voi l’andar si tolga;
ché, come fama publica divolga,
egli è già là, ché null’altro il precorre.

Basti che si ritrove in mezzo ’l campo
10al destinato dí, sotto quell’arme
che gli dà il tempo, amor, vertute e ’l sangue,

gridando: D’un gentil desire avampo
col signor mio, che non pò seguitarme,
et del non esser qui si strugge et langue.