Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Persequendomi Amor al luogo usato

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Persequendomi Amor al luogo usato

../Lasso, quante fïate Amor m'assale ../La donna che 'l mio cor nel viso porta IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Lasso, quante fïate Amor m'assale La donna che 'l mio cor nel viso porta

 
Persequendomi Amor al luogo usato,
ristretto in guisa d’uom ch’aspetta guerra,
che si provede, e i passi intorno serra,
de’ miei antichi pensier’ mi stava armato.

5Volsimi, et vidi un’ombra che da lato
stampava il sole, et riconobbi in terra
quella che, se ’l giudicio mio non erra,
era piú degna d’immortale stato.

I’ dicea fra mio cor: Perché paventi?
10Ma non fu prima dentro il penser giunto
che i raggi, ov’io mi struggo, eran presenti.

Come col balenar tona in un punto,
cosí fu’ io de’ begli occhi lucenti
et d’un dolce saluto inseme aggiunto.