Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Quand'io v'odo parlar sí dolcemente

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Quand'io v'odo parlar sí dolcemente

../A la dolce ombra de le belle frondi ../Né così bello il sol già mai levarsi IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

A la dolce ombra de le belle frondi Né così bello il sol già mai levarsi

 
Quand’io v’odo parlar sí dolcemente
com’Amor proprio a’ suoi seguaci instilla,
l’acceso mio desir tutto sfavilla,
tal che ’nfiammar devria l’anime spente.

5Trovo la bella donna allor presente,
ovunque mi fu mai dolce o tranquilla
ne l’habito ch’al suon non d’altra squilla
ma di sospir’ mi fa destar sovente.

Le chiome a l’aura sparse, et lei conversa
10indietro veggio; et cosí bella riede
nel cor, come colei che tien la chiave.

Ma ’l soverchio piacer, che s’atraversa
a la mia lingua, qual dentro ella siede
di mostrarla in palese ardir non ave.