Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Sí travïato è 'l folle mi' desio

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
VI

../Quando io movo i sospiri a chiamar voi ../La gola e 'l somno et l'otïose piume IncludiIntestazione 17 luglio 2008 100% poesie

Quando io movo i sospiri a chiamar voi La gola e 'l somno et l'otïose piume

 
Sí travïato è ’l folle mi’ desio
a seguitar costei che ’n fuga è volta,
et de’ lacci d’Amor leggiera et sciolta
vola dinanzi al lento correr mio,

che quanto richiamando piú l’envio5
per la secura strada, men m’ascolta:
né mi vale spronarlo, o dargli volta,
ch’Amor per sua natura il fa restio.

Et poi che ’l fren per forza a sé raccoglie,
i’ mi rimango in signoria di lui,10
che mal mio grado a morte mi trasporta:

sol per venir al lauro onde si coglie
acerbo frutto, che le piaghe altrui
gustando afflige piú che non conforta.