Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Se bianche non son prima ambe le tempie

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Se bianche non son prima ambe le tempie

../Io non fu' d'amar voi lassato unquancho ../Occhi piangete: accompagnate il core IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Io non fu' d'amar voi lassato unquancho Occhi piangete: accompagnate il core

 
Se bianche non son prima ambe le tempie
ch’a poco a poco par che ’l tempo mischi,
securo non sarò, bench’io m’arrischi
talor ov’Amor l’arco tira et empie.

5Non temo già che piú mi strazi o scempie,
né mi ritenga perch’anchor m’invischi,
né m’apra il cor perché di fuor l’incischi
con sue saette velenose et empie.

Lagrime omai da gli occhi uscir non ponno,
10ma di gire infin là sanno il vïaggio,
sí ch’a pena fia mai ch’i’ ’l passo chiuda.

Ben mi pò riscaldare il fiero raggio,
non sí ch’i’ arda; et può turbarmi il sonno,
ma romper no, l’imagine aspra et cruda.