Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Se voi poteste per turbati segni

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Se voi poteste per turbati segni

../Volgendo gli occhi al mio novo colore ../Lasso, che mal accorto fui da prima IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Volgendo gli occhi al mio novo colore Lasso, che mal accorto fui da prima

 
Se voi poteste per turbati segni,
per chinar gli occhi, o per piegar la testa,
o per esser piú d’altra al fuggir presta,
torcendo ’l viso a’ preghi honesti et degni,

5uscir già mai, over per altri ingegni,
del petto ove dal primo lauro innesta
Amor piú rami, i’ direi ben che questa
fosse giusta cagione a’ vostri sdegni:

ché gentil pianta in arido terreno
10par che si disconvenga, et però lieta
naturalmente quindi si diparte;

ma poi vostro destino a voi pur vieta
l’esser altrove, provedete almeno
di non star sempre in odïosa parte.